SPORT Calcio         Pubblicata il

Incredibile, lo Sport Lucera perde al Comunale contro il Real Sannicandro




Lo Sport Lucera riesce a perdere una partita, che doveva vincere a tutti i costi, contro un Real Sannicandro schierato in formazione rimaneggiatissima e con l'impiego di sedicenni e diciassettenni. Una squadra, quella di casa, lontana dalla gara e priva di qualsivoglia tenacia agonistica. Una prestazione, l'ultima della stagione regolare davanti ai propri tifosi, che sarebbe stata condizionata da una vicenda, della quale non siamo riusciti a definire con certezza i contorni reali, che riguarderebbe dissapori, di non ben chiara natura, sorti tra la Società, o parte della Società, e un giocatore – si parla di Favulli, elemento importante, non schierato oggi e non schierato a Vieste, sette giorni fa -.
Bocche cucite, dopo la sconfitta; e a dominare, negli spazi preposti alle dichiarazioni per la stampa, una sorta di rabbia dissimulata dalla necessità di dover rimanere abbottonati a tutti i costi, o quasi.

Il Real Sannicandro è passato in vantaggio dopo due minuti con Cascione che, tranquillo, sotto misura, ha girato di testa in rete un pallone giunto dall'out sinistro. Lo Sport Lucera, però, ha pareggiato già al 5', con un tiro di controbalzo di Bortone, sugli sviluppi di una punizione battuta da Russolillo sulla fascia sinistra.
Dopo queste due fiammate iniziali, il confronto è stato combattutto, ma non ha offerto spunti degni di nota in fase offensiva. Lo Sport Lucera ha tenuto quasi sempre l'iniziativa; tuttavia, solo velleitari sono risultati i tentativi di impensierire Scalera, l'estremo ospite.

Nella ripresa, al 3', Cascione ha trovato il tempo per battere a volo un pallone che ha sorvolato la porta difesa da Cola Antonini; mentre, lo Sport Lucera ha risposto al 17', affidandosi a un'incursione di Nicola Pellegrino, con Scalera fuori dai pali. L'attaccante biancoceleste ha sparato oltre la traversa. Al 19', Paolo Pellegrino ha confezionato un cross, da destra, per la testa di Carità, che ha fallito di poco. Al 24', si è rivisto il Real Sannicandro; il tiro lungo di Busco si è perso oltre la traversa.
Passando i minuti, i padroni di casa hanno chiuso i baresi nella loro metà campo; però, l'azione, poco convincente e, spesso, stentata ha fruttato solo una semi rovesciata di Disciglio, al 37', che ha sfiorato l'incrocio alla destra di Scalera.
Al 45', la beffa. Busco ha conquistato palla e ha scoccato un tiro non irresistibile che Cola Antonini, maldestramente, non ha trattenuto; sul cuoio si è avventato Cvilo, preciso a toccare in rete. Un goal pesantissimo, che oggi sbatte sul muso dei biancocelesti la porta dei play-off.
Il Real Sannicandro ha chiuso l'incontro in dieci per l'espulsione, al 46', di Giammarella.
La festa della compagine in maglia verde è stata giustamente sottolineata dagli applausi dello sportivo pubblico locale.

Domenica, 22 aprile, ultima giornata, lo Sport Lucera farà visita al Puglia Sport Altamura. Per Real Foggia e Real Sannicandro ci sarà lo scontro diretto.
 
(s.r.)
 
Campionato di Seconda Categoria, Girone A

Risultati della XXV giornata

Calcio Palo - Academy Sannicandro 3-0
Carpino Calcio - Gioventù Calcio Cerignola 3-0 (a tavolino)
Real Foggia - Vieste 4-2
Salvemini Manfredonia - Troia 3-1
San Giovanni Rotondo - Puglia Sport Altamura 3-2
Sport Lucera - Real Sannicandro 1-2
Riposo: Foggia Incedit

Classifica
Foggia Incedit 52
Salvemini Manfredonia 47
Gioventù Calcio Cerignola 44
Real  Sannicandro 40
Real Foggia 40
Sport Lucera 40
Academy Sannicandro 29
San Giovanni Rotondo 29
Vieste 25
Calcio Palo 25 (-1)
Puglia Sport Altamura 24
Troia 20
Carpino Calcio 10 (-1)

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic